SVILUPPO SOFTWARE:
ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

SVILUPPO SOFTWARE:
ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

Corsi sull’organizzazione e gestione del ciclo di vita dei progetti It complessi; con particolare attenzione al Project Management, e alla Metodologia Agile, senza tralasciare la gestione dei rischi, delle opportunità e del tempo. Per scelta, sono stati inseriti i corsi di livello base/ foundation per le principali certificazioni, non escludendo la possibilità di erogare corsi di livello superiore.
Scopri nel dettaglio i programmi dei corsi.

SG01 Analisi e progettazione software

Metodi e tecniche per l’analisi e progettazione di applicazioni software, con esempi e best practices di casi d’uso tramite UML.

Descrizione: le cause principali e più costose di modifiche e rilavorazioni nello sviluppo software provengono dalle fasi iniziali di raccolta requisiti, analisi e progettazione. Il corso prevede una panoramica sulle principali metodologie, tecniche e strumenti per svolgere tali fasi in modo efficace, strutturato e completo.

Obiettivi: fornire la conoscenza delle tecnologie di notazione dei processi come quelle di gestione del ciclo di vita dei progetti IT.

Destinatari: Project Manager, team leader, responsabili di sviluppo software.

Prerequisiti: esperienza di gestione progetti IT.

Struttura e contenuto:
•    Sviluppo iterativo e incrementale
•    Unified Process
•    Analisi dei requisiti. Casi d’uso
•    Analisi orientata agli oggetti
•    Modello di dominio
•    Diagrammi di sequenza di sistema
•    Contratti delle operazioni
•    Progettazione orientata agli oggetti
•    Diagrammi di interazione
•    Diagrammi delle classi di progetto
•    Dalla progettazione orientata agli oggetti alla programmazione orientata agli oggetti
•    Principi di analisi e progettazione orientata agli oggetti
•    Pattern GRASP
•    Design patterns
•    Progettazione dell’architettura logica. Pattern architetturali
•    Gestione della persistenza degli oggetti
•    UML (Unified Modeling Language)

Durata del corso: 3 giorni

SG02 Gestione di progetti IT (PMI)

Metodologie e tecniche di gestione progetti IT secondo gli standard PMI.

Descrizione: la corretta applicazione della disciplina di Project Management è di fondamentale importanza nel settore IT per definire metodi, strumenti, tecniche e terminologie comuni e condivise.
Verranno trattati tutti gli aspetti della gestione di un progetto all’interno dell’organizzazione; dallo sviluppo di una strategia aziendale “per progetti” e la definizione degli obiettivi, alla redazione di un piano di progetto e alla sua messa in opera, fino al raggiungimento di tali obiettivi, passando attraverso le varie fasi di progetto secondo la strutturazione e la terminologia definite dallo standard internazionale riconosciuto dal PMI (Project Management Institute).
Nel corso verranno esaminate in particolare le peculiarità dei progetti in ambito IT, con cenni sulle metodologie di PM Agile.

Obiettivi: fornire la conoscenza degli strumenti, dei metodi e delle tecniche per la pianificazione e gestione dei processi di Project Management durante tutto il ciclo di vita dei progetti IT complessi, con lo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati in termini di budget, costi e risultati.

Destinatari: Project Manager, team leader, responsabili di sviluppo software.

Prerequisiti: esperienza di gestione progetti IT.

Struttura e contenuto:
•    Introduzione al Project Management
•    I principali gruppi di processi (avvio, pianificazione, esecuzione, monitoraggio, controllo, chiusura del progetto)
•    Redazione di un piano di progetto
•    Monitoraggio e controllo di un progetto
•    Analisi dei rischi
•    Gestione di un progetto complesso
•    Gestione dell’ambito (scope)
•    Stime di tempi e costi
•    Gestione delle comunicazioni con gli stakeholder
•    Creazione e gestione di un team di progetto
•    La qualità di progetto
•    Gestione di un progetto in outsourcing

Durata del corso: 4 giorni

SG03 Metriche del software

Corso sulle metriche del software: la stima di tempi e costi nello sviluppo delle applicazioni, i function points secondo gli standard metodologici Cosmic e IFPUG-CFPS.

Descrizione: la gestione del ciclo di vita del software, dalla fase di progettazione a quella di realizzazione e manutenzione, necessita di un metodo efficace e oggettivo per il conteggio e la stima di tempi e costi di applicazioni, progetti di sviluppo e di manutenzione evolutiva del software.
La stima, basata su analogia con progetti precedenti, è per sua natura soggettiva ed esposta a errori di valutazione e contestazioni: da qui l’esigenza di adottare metodi e tecniche di stima più oggettivi e standardizzati.
La teoria del calcolo dei Function Points è oggi la tecnica più efficace per dimensionare i progetti software in modo comprensibile da parte di tutti gli attori coinvolti, in quanto consente di stabilire una correlazione tra il software rilasciato e l’effort necessario per produrlo.
Dopo un’introduzione alle problematiche relative alle stime e dimensionamento del software, viene effettuato un confronto tra le metriche IFPUG e COSMIC e un’analisi delle modalità di conversione tra i due metodi.
Molte organizzazioni il cui core business non sia lo sviluppo software, ricorrono inoltre all’outsourcing per la manutenzione del software aziendale: è fondamentale in questo caso poter definire dei livelli di servizio oggettivi e condivisi tra cliente e fornitori. Il corso illustra quindi l’utilizzo dei function points come strumento per misurare e monitorare i livelli di servizio e la redazione del relativo documento di Service Level Agreement.

Obiettivi: comprendere i principi base di misura e applicazione dei Function Points secondo i metodi più diffusi, analizzare le principali tecniche di stima di tempi e costi nello sviluppo software e la loro applicazione in relazione agli SLA.

Destinatari: Project Manager, team leader, responsabili di sviluppo software, analisti funzionali, service manager.

Prerequisiti: conoscenza pratica dei problemi legati alla stima di tempi e costi nello sviluppo applicativo e al dimensionamento del software.

Struttura e contenuto:
•    Dimensionamento del software
•    Tecniche e strumenti per la stima dell’offerta
•    Standard e riferimenti normativi
•    Il metodo IFPUG
•    Il metodo COSMIC
•    Confronto e conversione delle misure tra i due metodi
•    Applicazione dei Function Points ai diversi paradigmi di sviluppo software
•    Uso dei Function Points nei contratti per lo sviluppo e la manutenzione del software
•    Function Points per la determinazione degli SLA (Service Level Agreement)
•    Il servizio di Application Management
•    Misurazione dei livelli di servizio con i KPI
•    Misurazione delle performances e reporting
•    Il documento di SLA
•    Case Study

Durata del corso: 2 giorni

SG04 Outsourcing di progetti IT

Metodologie e tecniche per la gestione di progetti ICT in outsourcing.

Descrizione: la gestione di un progetto IT che non venga svolto all’interno dell’organizzazione committente comporta problematiche e fattori di rischio aggiuntivi rispetto a un progetto gestito “in house”,. quali che siano i motivi per i quali si è deciso di esternalizzare il progetto e indipendentemente dal fatto che si sia delegato l’intero sviluppo oppure solo una parte o una fase.
Il corso si prefigge di esaminare le caratteristiche e le fasi tipiche della gestione dell’outsourcing di un progetto IT, con particolare attenzione alla gestione dei rischi e alle attività di pianificazione e controllo.

Obiettivi: consentire al responsabile del committente di raggiungere gli obiettivi di progetto, nel rispetto dei vincoli (costi, tempi, qualità).

Destinatari: Project Manager, responsabili di funzioni aziendali che si avvalgono di fornitori esterni per lo sviluppo di progetti IT.

Prerequisiti: esperienza di gestione progetti IT.

Struttura e contenuto:
•    Introduzione ai modelli di processo e agli standard nel Project Management-
•    Definizione di ruoli e responsabilità tra gli attori.
•    Gestione delle relazioni tra cliente/i e fornitore/i.
•    Fasi, attività e tecniche nella gestione dell’outsourcing.
•    Principali rischi e fattori critici di successo
•    La certificazione IAOP.

Durata del corso: 2 giorni

SG05 Metodologia Agile/Scrum

Corso sulla metodologia Agile e sul framework Scrum per la gestione dei progetti it. 
L’approccio DevOps (Development and Operations).

Descrizione: le esigenze sempre crescenti di cambiamento e flessibilità spingono le organizzazioni a ricercare e adottare metodologie e tecniche che consentano di integrare le attività di sviluppo con strategie di cambiamento efficaci in modo da aumentare la produttività soddisfacendo i requisiti di qualità e di soddisfazione del cliente.
L’approccio Agile al Project Management viene implementato attraverso un rapido, frequente e continuo rilascio di valore: in particolare, è adatto a progetti di sviluppo nei quali i requisiti non sono chiaramente e completamente definiti a priori. Un elevato indice di flessibilità è quindi essenziale per rispondere ai frequenti cambiamenti.
Un altro aspetto peculiare dell’ Agile è la brevità degli intervalli tra i rilasci di nuove versioni del prodotto, e le frequenti comunicazioni tra il team di progetto e il cliente lungo l’intero ciclo di vita del progetto. Il framework Scrum è particolarmente adatto per lo sviluppo di prodotti software ad elevata complessità o che richiedano una notevole rapidità nel cambiamento: è oggi considerato il framework Agile per eccellenza.
I concetti alla base dell’approccio DevOps derivano dalle metodologie di sviluppo Agile, orientate a un rilascio rapido e incrementale del valore, alla qualità e al miglioramento continuo.

Obiettivi: illustrare le metodologie di gestione Agile in un progetto di sviluppo software, i concetti fondamentali di Scrum e i principi dell’approccio DevOps.

Destinatari: Project Manager, responsabili di funzioni aziendali IT, sviluppatori software, System Analyst, Business Analyst, altri ruoli coinvolti in progetti di sviluppo software.

Prerequisiti: conoscenza base di progetti di sviluppo software.

Struttura e contenuto:
•    Introduzione ai valori e principi del manifesto Agile
•    Strumenti, tecniche, aree di conoscenza e skill Agile
•    Il ciclo di vita di un progetto Agile
•    Confronto con le metodologie di sviluppo tradizionali (waterfall)
•    Tecniche di pianificazione, stima e priorità
•    Il coinvolgimento del committente/cliente
•    La costruzione del team Agile
•    Avvio del progetto
•    Pianificazione dei rilasci e delle iterazioni
•    Esecuzione del progetto Agile
•    Revisione di un’iterazione
•    Metodologie Agile: Scrum, XP, Lean, Kanban
•    Approccio DevOps

Durata del corso: 3 giorni

SG06 Design Thinking

Bastano cinque regole per approcciare in maniera diversa problemi e momenti di crisi aziendale. Cinque regole che abilitano il pensiero innovativo e risolutivo>/em>

Descrizione: ll Design Thinking, nato a Stanford nel 2000, è un modello di business che si pone l’obiettivo di creare valore partendo dalle necessità delle persone. Permette ai manager di analizzare problemi complessi attraverso un approccio alternativo,
tipico del design strategico, grazie all’introduzione di strumenti peculiari per la verifica delle soluzioni, ancor prima di una loro concreta attivazione. Diversamente dai processi analitici tradizionali che procedono attraverso la “Suddivisione in problemi più piccoli” (WBS) le idee, il Design Thinking si propone di trovare la soluzione attraverso un approccio diverso che permetta di spostare l’analisi e la fattibilità del progetto durante le primissime fasi. Questo permette all’azienda di risparmiare e di ottimizzare la fase di analisi di massima necessaria all’avvio di qualsiasi progetto.

Obiettivi: Insegnare la metodologia e fornire gli strumenti per diventare moderatori di gruppi di analisi dei Business Process. Questo permetterà ai discenti di avviare gruppi di analisi dei requisiti funzionali di Massima e di Dettaglio per la progettazione di applicazioni.

Destinatari: Project Manager, Business Analist, Team Leader, Supervisor, membri della funzione Project Management Office.

Struttura e contenuto:

– Che cosa è il Design Thinking?
– Empatia
– Come creare empatia
– Aumentare la nostra osservazione
– Attività – Design Thinking: Empathy
– Definire
– Come definire la soluzione
– Note addizionali: Definire il problema
– Lezione addizionali: Rifinire la definizione
– Idea
– Come ideare
– Costruire la tua confidenza creativa
– Altre idee e tecniche
– Prototipizzazione
– Il prototipo
– Come prototipizzare
– Ulteriori idee sulla Prototipizzazione
– Il Test l’idea/prototipo
– Come fare il test
– Definizione degli Stakeholders
– Definizione del progetto
– Tavola rotonda con una applicazione reale

Durata: 2 giorni

SG07 Project Management Primer

Gli aspetti fondamentali della disciplina del Project Management, e la preparazione per la Certificazione ISIPM-Base®

Descrizione: il Project Management è una disciplina di grande attualità ed utilità, per la gestione dei progetti complessi, ma anche per la gestione dei rischi e delle opportunità, e delle relazioni con le persone. Il corso include le conoscenze, sia di contesto, sia tecniche e metodologiche, sia comportamentali, che costituiscono le fondamenta del Project Management, ed i suoi contenuti sono coerenti con gli standard e le norme nazionali ed internazionali.

Obiettivi: sviluppare le conoscenze fondamentali in materia di Project Management, fornire una panoramica sull’applicazione di metodi, strumenti, tecniche, e competenze, alla Gestione dei Progetti, che sia coerente con gli specifici standard, normative, e best practice, sia nazionali sia internazionali, fornire gli strumenti concettuali, e pratici, di base, per poter iniziare ad operare con competenza nella Gestione dei Progetti, preparare al meglio all’esame per la Certificazione in Project Management “ISIPM-Base®”.

Destinatari: Manager, Team Leader, Responsabilità Team Members, Specialisti, Professionisti

Struttura e contenuto:
– I progetti, le loro caratteristiche, e i fattori chiave
– Il project management, i suoi processi, e la sua utilità
– Standard, norme, e best practice internazionali e nazionali
– Le Certificazioni di Project Management e da Project Manager Professionista
– Focus sulle conoscenze di contesto
– Focus sulle conoscenze tecniche e metodologiche
– Focus sulle conoscenze comportamentali

Durata: 2 giorni

SG08 Project Management Advance

Le conoscenze avanzate e le abilità relative alla disciplina del Project Management, e la preparazione per la Qualificazione ISIPM-Av®

Descrizione: il Project Management è una disciplina di grande attualità ed utilità, per la gestione dei progetti complessi, ma anche per la gestione dei rischi e delle opportunità, e delle relazioni con le persone. Il corso include quelle conoscenze avanzate, e quelle abilità, sia sul contesto, sia sui processi, le tecniche e gli strumenti, sia sulla gestione delle relazioni, che costituiscono gli aspetti avanzati del Project Management: i suoi contenuti sono conformi alla norma internazionale ISO 21500 sul Project Management, oltre che coerenti sia con la norma nazionale UNI 11648, che definisce i requisiti relativi all’attività professionale dei Project Manager, che con gli standard e le best practice internazionali.

Obiettivi: sviluppare le conoscenze avanzate, e le abilità, in materia di Project Management, fornire una panoramica sull’applicazione avanzata di metodi, strumenti, tecniche, e competenze, alla Gestione dei Progetti, i cui contenuti siano conformi alla norma internazionale ISO 21500 sul Project Management, oltre che coerenti con le più diffuse best practice internazionali, fornire gli strumenti concettuali, e pratici, avanzati, per operare con competenza nella Gestione dei Progetti, preparare al meglio all’esame per la Qualificazione in Project Management “ISIPM-Av®” (la Qualificazione ISIPM-Av® è anche riconosciuta equivalente all’esame scritto nei percorsi di Certificazione da Project Manager Professionista).

Destinatari: Project Manager, Manager, Team Leader, Responsabili, Team Members, Specialisti, Professionisti

Prerequisiti: possesso di una Certificazione Base in Project Management

Struttura e contenuto:
– Il contesto del progetto
– Processi, strumenti e tecniche di PM
– Focus sul gruppo dei processi di avvio
– Focus sul gruppo dei processi di pianificazione
– Focus sul gruppo dei processi di esecuzione
– Focus sul gruppo dei processi di controllo
– Focus sul gruppo dei processi di chiusura
– La gestione delle relazioni
– Focus sulla consapevolezza della situazione reale
– Focus sulla prospettiva degli stakeholder
– Focus sulla comunicazione efficace
– Focus su leadership, motivazione, teaming
– Focus sull’etica

Le lezioni frontali in aula saranno integrate da workshop pratici ed esercitazioni.

Durata: 2 giorni

SG09 Project Management Mastery

Le ultime evoluzioni del Project Management, con l’orientamento alla creazione di business value, l’adattamento ai contesti 2.0, e l’importanza della gestione delle relazioni (soft skills)

Descrizione: il Project Management è una disciplina di grande attualità ed utilità, per la gestione dei progetti complessi, ma anche per la gestione dei rischi e delle opportunità, e delle relazioni con le persone. Il corso offre, nella prima parte, una panoramica di alto livello scientifico sugli approcci più moderni, e sulle attuali tendenze di evoluzione, della disciplina del Project Management, che prevedono l’orientamento alla creazione di valore, un sempre più stretto collegamento con le strategie, e l’adattamento ai contesti interattivi e di collaborazione distribuita, e, nella seconda parte, dovendo il Project Manager sempre di più interagire con il Top Management, i clienti, gli utenti, il team, e tutti gli altri stakeholder, l’approfondimento di quelle competenze “soft” sempre più necessarie per la gestione efficace delle relazioni.

Obiettivi: aggiornare ed integrare competenze avanzate in materia di Project Management, con una panoramica di alto livello scientifico, e di assoluta attualità, che riguardi sia gli aspetti “hard” che gli aspetti “soft”.

Destinatari: Project Manager, Manager, Team Leader, Responsabili, Team Members, Specialisti, Professionisti.

Struttura e contenuto:
– Il Project Management: una sola disciplina
– Le diverse prospettive: conformità, coerenze, complementarietà e differenze
– I diversi approcci: Traditional, Agile, Value
-Driven Project Management, e Project Management X.0
– I progetti ed il ciclo di vita degli investimenti: dalle strategie alla realizzazione dei benefici
– I contesti di progetti, programmi, e portafogli
– Focus sulla norma internazionale ISO 21500:2012, ripresa anche come norma nazionale UNI ISO 21500:2013
– “Guida alia gestione dei progetti
– Focus sulla norma nazionale UNI 11648:2016
– “Project manager – Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza”
– Focus sulle ultime evoluzioni: il PM 2.0
– Le ultime tendenze: il Project Management 3.0 e 4.0, e le sinergie con la business analysis e il business development
– L’importanza della gestione delle relazioni
– Focus sulla consapevolezza della situazione reale
– Focus sulla prospettiva degli stakeholder
– Focus sulla comunicazione efficace
– Focus su leadership, motivazione, teaming
– Focus sull’etica

Durata: 2 giorni

SG10 Project Management Office

Il PMO deve operare per fornire un punto di vista organizzativo dello stato di tutti i progetti al fine di segnalare le criticità, i miglioramenti compiuti, e i risultati nel tempo.

Descrizione: Questo corso è utile a standardizzare i processi di gestione e organizzazione, di diffusione interna di best practices per la gestione di più progetti aziendali.  Spiega come individuare, personalizzare e utilizzare al meglio la metodologia interna per lo sviluppo di programmi e progetti attraverso la definizione di procedure e standards interni.

Obiettivi: l’obiettivo del corso è quello di fornire al PMO le tecniche per favorire lo sviluppo interno di competenze metodologiche standardizzate, di facilitare e supportare le prestazioni in tutti i progetti nell’organizzazione anche attraverso la definizione di obiettivi quantitativi per il miglioramento dei processi di project management.

Destinatari: Project manager officer

Struttura e contenuto:
-Variabilità nella gestione dei progetti
-La continuità e il mantenimento delle competenze
-Lo scopo del PMO
-I benefici del realizzare il PMO
-I fattori chiave per il successo del PMO
-Identificare e coinvolgere gli stakeholder influenti
-PMO e ciclo di vita del progetto
-Ottenere il consenso degli stakeholder per il PMO
-Un modello per l’analisi dei bisogni e della fattibilità
-L’Organizzazione del PMO
-le funzioni del PMO
-I Partecipanti al PMO 
-Pianificare e Realizzare il PMO

Durata: 2 giorni

SG11 Risk Management

Gli aspetti fondamentali sulla individuazione e gestione del rischio applicato su progetti It.

Descrizione: la gestione del rischio è il processo mediante il quale si misura o si stima il rischio e successivamente si sviluppano delle strategie per governarlo.

Obiettivi: l’obiettivo del corso è quello di fornire una metodologia ai partecipanti per individuare ed applicare proattivamente una metodologia Standard al fine di mitigare i problemi per raggiungere più efficacemente gli obiettivi prefissati.

Struttura e contenuto:

– Previsione del rischio globale di progetto e impostazione del business driver dei rischi
– Entità legate alla gestione dei rischi di progetto (attitudine, sensibilità, tolleranza, natura, origine, fonti e fattori di rischio)
– Regole e procedure per la gestione dei rischi di progetto
– Breve descrizione sui processi e le metodologie di Project Risk Management
– Plan Risk Management
– Identify Risks
– Perform Qualitative Risk Analysis
– Perform Quantitative Risk Analysis
– Plan Risk Responses
– Monitor and Control Risks
– Risk Strategyand Planning
– Stakeholder Engagement
– Risk Process Facilitation
– Risk Monitoringand Reporting
– Perform Specialized Risk Analysis
– Gestione dei rischi in contesti Agile

Durata: 2 giorni

SG12 Time Management

Stimare in modo efficace i tempi di un’attività di sviluppo software è importante nella riuscita dei progetti, che si tratti di progetti articolati o di semplici interventi di manutenzione. E’ importante sia per i Project Manager che per agli addetti alla realizzazione del progetto stesso.

Descrizione:  Il corso tratta di tecniche di stima oggettive e formali, basate su criteri scientifici. Partendo dalle problematiche legate alle stime, toccando argomenti riguardanti le stime degli effort, stime dei tempi e i principi fondamentali di un processo di gestione delle stime.

Obiettivi: Il corso mira ad insegnare i fattori reali di cui tenere conto nelle stime dei tempi per la realizzazione di progetti IT, tecniche di stima applicabili in base alle dimensioni del progetto e le modalità con cui calare le stime in un processo di sviluppo di progetti IT.

Destinatari: Project manager, team leader, capi progetto, analisti funzionali

Struttura e contenuto:

– Problematiche legate alle stime
– Stima dell’effort
– Stima per analogia
– La stima bottom-up
– Stima top-down basata sui workproduct
– Stima basata sui modelli parametrici
– Processi di stima calati nel processo di sviluppo (quando e come)
– Strumenti per la stima (Templates, Repository)
– Caso 1: stima dell’effort di un piccolo intervento di manutenzione evolutiva
– Caso 2: stima di tempi in un progetto in “fase alta”
– Caso 3: stima finale di un progetto

Durata del corso: 2 giorni

SG13 Business Model Canvas + Value Proposition Design

Ogni giorno emergono nuove aree di sviluppo e miglioramento per le imprese, nascono nuove realtà e ne scompaiono di vecchie. La sfida di oggi è reinventarsi, sviluppare modelli innovativi da inserire nella realtà economica futura. Chi saranno i nuovi player del mercato? Chi sarà capace di sviluppare un modello di business per competere nel prossimo futuro?

Descrizione: Il Business Model Canvas, perfettamente integrabile anche con gli approcci di sviluppo agili, permette una intuitiva e visuale rappresentazione del proprio modello di business. Il metodo è sviluppato per aiutarci ad identificare e quindi innovare gli elementi chiave del nostro business model (come le partnership fondamentali, le attività e le risorse chiave, il segmento di clientela a cui rivolgiamo la nostra offerta, la struttura di costi e ricavi e, soprattutto, la nostra value proposition) per perseguire i propri obbiettivi di business e raggiungere il successo. Il corso può essere integrato con una giornata dedicata interamente al Value Proposition Design, il blocco chiave tra  i 9 che compongono il Business Model Canvas.

Obiettivi: Lo scopo del corso è lo sviluppo di un modello di business innovativo, capace di visualizzare le basi del modello di generazione del valore all’interno di una start up o di un’azienda che necessita di innovarsi. Inoltre integrando il corso con la parte dedicata al Value Proposition Design, i partecipanti saranno in grado di costruire per l’azienda il value proposition in modo strategico ed efficiente attraverso l’utilizzo del tool più indicato.

Struttura e contenuto:

– Cos’è un Modello di Business
– Introduzione al Business Model Canvas
– Struttura del Business Model Canvas: i 9 elementi costitutivi
– A cosa serve un Business Model Canvas ?
– Alcuni Pattern tipici dei Modelli di Business
– Strumenti e Tecniche di Progettazione
– Il Business Model Canvas a supporto della Strategia
– Il Processo di Costruzione di un Business Model Canvas
– Approfondimenti e spunti
– Esercitazioni

Modulo aggiuntivo: Value proposition design
– Zoom: il Valore Offerto
– Value Proposition Canvas: il valore giusto al giusto cliente
– Progettazione & Prototipazione
– Test, verifiche ed esperimenti
– Il circolo virtuoso dell’evoluzione: reinventati costantemente!
– Esercitazioni

Durata del corso: 2 giorni

SG14 PMP Examination Preparation (PPP)

PMP Examination Preparation (PPP)

Descrizione: Questo corso intensivo ha come obiettivo quello di supportare la preparazione per l’esame PMP® nel modo più efficace e divertente possibile, senza dover studiare dopo il corso.
Il corso prevede esercizi e tecniche progettati specificatamente per facilitare l’apprendimento e la memorizzazione, e fornisce agli studenti non solo la conoscenza necessaria per superare l’esame, ma anche le informazioni necessarie per diventare dei Project Manager migliori.
Il corso prevede l’esposizione di suggerimenti e indicazioni pratiche per sostenere l’esame nel migliore dei modi e l’esecuzione di una sessione di simulazione d’esame.

L’esame PMI PMP® non è compreso nel costo del corso. Il corso dà diritto a 35 Contact Hours.

Obiettivi: al termine del corso i partecipanti saranno in grado di superare l’esame PMP® del PMI, sapranno identificare le carenze nella propria preparazione che potrebbero creare problemi all’esame, prenderanno confidenza con le domande che incontreranno all’esame, applicheranno tecniche di Project Management che risulteranno utili nell’attività lavorativa, saranno Project Manager migliori.

Destinatari: tutti coloro che desiderino sostenere l’esame PMI PMP®.

Prerequisiti: i partecipanti devono già aver ricevuto dal PMI l’approvazione (eligibility) per sostenere l’esame e pianificato la data di esame.
Trattandosi di un corso intensivo orientato alla preparazione dell’esame, è altamente consigliato prepararsi in anticipo rispetto all’inizio del corso sugli argomenti che verranno trattati utilizzando la PMBOK® Guide, V Edizione (su carta, o stampata dal PDF). Raccomandiamo altresì di portare con sé la PMBOK® Guide, V Edizione il primo giorno del corso.

Struttura e contenuto:
•    Introduzione
•    Fondamenti di Project Management
•    Gruppi di Processi
•    Gestione dell’integrazione di progetto
•    Gestione dell’ambito di progetto
•    Gestione del tempo di progetto
•    Gestione dei costi di progetto
•    Gestione della qualità di progetto
•    Gestione delle risorse umane di progetto
•    Gestione della comunicazione
•    Gestione degli stakeholder
•    Gestione dei rischi
•    Gestione degli acquisti
•    Sessione completa di simulazione d’esame
•    Suggerimenti per l’esame

Durata del corso: 5 giorni

SG15 Preparazione all'esame PRINCE2® Foundation (PRINCE2F)

Preparazione all’esame PRINCE2® Foundation (PRINCE2F)

Descrizione: Il corso illustra ai partecipanti i principi della metodologia PRINCE2® di Project Management e consente loro di superare l’esame PRINCE2 Foundation.
Il materiale didattico comprende: il manuale con i contenuti del corso, lo slideshow, il syllabus, la simulazione d’esame, esercitazioni.

L’esame, in Italiano o Inglese, è fruibile anche in un tempo successivo. Questo corso dà diritto a 21 Contact Hours. Il corso conferisce 21 PDU.

Obiettivi: al termine del corso i partecipanti saranno in grado di superare l’esame PRINCE2® Foundation, prenderanno confidenza con le domande dell’esame, definiranno una strategia per affrontare l’esame, applicheranno tecniche di Project Management che risulteranno utili nell’attività lavorativa e saranno Project Manager migliori.

Destinatari: Project Manager, Team Leader, Supervisor, membri dei gruppi di progetto, membri della funzione Project Management Office.

Prerequisiti: non ci sono prerequisiti particolari.

Struttura e contenuto:
•    Introduzione: il syllabus PRINCE2® Foundation
•    PRINCE2®: fondamenti e princìpi.
•    Tematica Business Case
•    Tematica Organizzazione
•    Tematica Qualità
•    Tematica Piani
•    Tematica Rischio
•    Tematica Cambiamento
•    Tematica Stato di Avanzamento
•    Processo Avvio di un progetto
•    Processo Direzione di un progetto
•    Processo Inizio di un progetto
•    Processo Gestione dei limiti di fase
•    Processo Controllo di fase
•    Processo Chiusura di un progetto
•    Simulazione d’esame.

Durata del corso: 3 gg. L’esame Foundation, compreso nel costo del corso, può essere sostenuto alla fine del terzo giorno.

hai domande?

richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

CONTATTACI



DOVE SIAMO

(+39) 06 83608417

(+39) 06 83608418

info@philmark.it

Viale Trastevere, 203 – 00153 Roma

Via Copernico, 38 – 20125 Milano

CONTATTACI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

DOVE SIAMO

(+39) 06 83608417

(+39) 06 83608418

info@philmark.it

Viale Trastevere, 203 – 00153 Roma

Via Copernico, 38 – 20125 Milano